Una Settimana all’isola d’Elba: una Settimana di Mare

L’estate si avvicina e se vuoi scegliere in tranquillità e magari risparmiare qualcosa è tempo di prenotare la tua vacanza estiva.

Ovviamente ti consigliamo l’isola d’Elba e lo facciamo in un modo molto, molto pratico: con un bel programma da affinare secondo le tue esigenze, o a seconda di dove dormirai.

Diamo per scontato infatti che arriverai e ti fermerai a Portoferraio, ma per qualsiasi consiglio al di fuori di questa guida, siamo a disposizione.

Naturalmente sarà bel tempo quando arriverai e quindi abbiamo elencato, tra le molte spiagge a disposizione, le nostre preferite, ma in caso di meteo incerto abbiamo pensato a una guida apposita che trovi nel post dedicato 🙂

Cominciamo.

Sabato, Portoferraio

Arrivi con la famiglia o gli amici e, a seconda dei gusti, ti fermi a mangiare qualcosa dopo il viaggio. Se hai bisogno di fare spesa per la settimana Portoferraio è il paese giusto per fermarsi: Coop, Conad, Eurospin sono i più grandi supermercati che puoi trovare sull’isola. Ci sono anche nei piccoli paesi, ma qui hai più scelta.

Domenica, Portoferraio

Una delle spiagge più frequentate (anche) dai locali è “Le Ghiaie”. Dalla parte opposta rispetto al porto si raggiunge benissimo a piedi. Parcheggia la macchina, prendi armi e bagagli e vai!

Niente di meglio di passare la domenica al mare, Le Ghiaie poi hanno un viale dove c’è un bar e volendo anche un ristorante. Uniscono così bellezza e praticità.

Passare tutto il giorno lì, soprattutto se si ha famiglia al seguito, non è difficile ma se ti stanchi e senti il bisogno di cambiare aria vai più avanti, puoi trovare altre spiagge come Padulella, o Capo Bianco. Attenzione però che in questi ultimi due casi trovare parcheggio per la macchina è più difficile.

Per la sera un giro in centro, in Calata, sarà la scelta migliore per rilassarsi tra un aperitivo lungo la darsena medicea oppure in centro storico.

Se di sera vuoi prendere la macchina Porto Azzurro poi è vicina e non è male per una passeggiata in centro, un gelato e un giro tra le bancarelle estive.

Lunedì, Capoliveri

No, non parliamo del paese, ma delle sue spiagge nei dintorni. Dalla sabbia, a Lido di Capoliveri, fino ai ciottoli, come a Zuccale o Barabarca o ancora a Naregno. C’è un po’ di tutto.

Da Portoferraio, a seconda del traffico, ci si arriva in circa mezz’ora e anche qui il problema del parcheggio potrebbe essere forte, ma ci sono molti spazi e zone a pagamento. Ideale comunque per fare un giro delle calette, se hai tempo e modo. Oltre alle già citate spiagge il consiglio è quello di partire dalla spiaggia dell’Innamorata che è l’ultima di una serie di calette di Capoliveri, per poi risalire, andando verso il paese, per visitarle un po’ tutte. Pareti, Madonna delle Grazie, sono i nostri consigli.

Martedì, Lacona

Capitolo a parte merita la spiaggia di Lacona, pur essendo nel territorio di Capoliveri infatti, questa rappresenta una storia a sé. Dopo Marina di Campo (vedi più avanti) è la spiaggia più lunga dell’isola. Attrezzata anche con campi da beach volley, diversi stabilimenti e bar è un’ottima giornata per una giornata in famiglia; questo perché il territorio intorno è pianeggiante (a differenza di quello di Capoliveri descritto poco sopra), adatto per chi ha passeggini per esempio e/o attrezzature da mare.

Mercoledì, Marina di Campo

Lo dicevamo prima: Marina di Campo è la spiaggia più grande per estensione dell’isola d’Elba. Ma Marina di Campo è anche il paese per eccellenza per uscire la sera all’Elba.

Arrivati in spiaggia non dovete fare altro che sistemarvi e godervi la giornata, in paese infatti troverete tutto quello che vi serve, dai ristoranti lungo mare, fino alla Coop (sì, anche quella praticamente di fronte al mare).

Giovedì, Cavoli

Forse l’avrai già sentita nominare perché è probabilmente la spiaggia più quotata dell’Elba, feste e iniziative commerciali la scelgono per la sua bellezza e probabilmente per la comodità. La spiaggia non è enorme, si riempie subito e il divertimento è garantito.

Venerdì, Rio Marina

Per l’ultima giornata piena della tua permanenza all’Elba il consiglio è quello di provare qualcosa di diverso, incontaminato, selvaggio. Ecco che non si può non pensare al versante orientale, il nostro consiglio cade su Rio Marina e le sue spiagge come: Le Fornacelle, i Topinetti, o anche il litorale del Cavo.

Il vantaggio è che vedrai scenari diversi, spiagge con sabbia e fondali differenti, in una natura differente.

Lo svantaggio è che da Portoferraio ci vogliono almeno 45 minuti di macchina per raggiungere il versante orientale.

Sabato, Portoferraio alternativa

Un’idea per visitare anche una parte del patrimonio museale dell’Elba è quella di tornare a Portoferraio per una visita alla Villa dei Mulini, la villa che fu di Napoleone.

A seconda dell’orario di partenza infatti è una visita da fare se hai tempo.

Vuoi invece andare al mare per le tue ultime ore sull’isola? Proprio lì vicino ci sono “Le Viste”, una spiaggia piccola, ma molto carina. Ci si arriva da una ripida discesa (che poi diventa salita!) proprio vicino alla Villa. Non è il massimo se porti con te attrezzature come ombrelloni e passeggino, ma vale la pena è in centro e vicino a una delle attrazioni più famose della Toscana.

Trucco: se arrivi a Portoferraio con la nave potresti prendere il biglietto di ritorno per sabato dal Cavo, costa meno e se metti in conto di fare il giro che ti abbiamo appena suggerito potrebbe essere una buona idea. O se preferisci puoi fare viceversa: arrivare al Cavo e partire da Portoferraio 🙂

Share:
No comments
Una Settimana all’isola d’Elba: una Settimana di Mare

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.