Siti UNESCO in Toscana

Lo diciamo spesso che siamo fortunati a vivere in una regione che ha molto, moltissimo, come la Toscana. Non solo mare, ma ad arricchire il territorio ci pensano i siti UNESCO. Sono sette i siti riconosciuti patrimonio mondiale dall’UNESCO presenti in Toscana:

  • Il centro storico di Firenze
Siti UNESCO in Toscana Centro Storico di Firenze
Foto di Heidi Kaden

Tra i siti UNESCO in Toscana questo è probabilmente il più famoso. Stiamo parlando del capoluogo della regione, un centro storico che ti porterà nel cuore del rinascimento, ma anche in zone in cui la bottega è ancora una dimensione di lavoro facile da trovare mentre si cammina per strada. Sebbene sia tutta da vedere noi consigliamo: Piazzale Michelangelo (dal quale è stata scattata la foto qui sopra); San Niccolò che è l’area sotto Piazzale Michelangelo e che è contraddistinta da piccole vie, giardini e che poi porta a Ponte Vecchio; Ponte Vecchio naturalmente, ma anche piazzetta del Limbo piccolo angolo di pace in mezzo al caos turistico (è proprio alle porte del ponte più famoso di Firenze, ma non diciamo dov’è più bello se la trovi perdendoti nei dintorni, senza usare Google Maps!).

  • Il centro storico di Siena
Siti UNESCO in Toscana Centro Storico di Siena
Foto di Antonio Ristallo

La città del Palio, dei cantucci, del Panforte, ma anche ovviamente della bellissima piazza del Campo, piazza del Duomo e molto molto altro. A solo un’ora di distanza dal capoluogo della regione, Siena è una delle città che non dimenticherai facilmente. Preparati a molti saliscendi però, ma ne vale la pena. Oltre alle già citate piazza del Campo e piazza Duomo altre tappe obbligatorie secondo noi sono: piazza del Mercato (dietro piazza del Campo) dal quale potrai vedere il panorama della vallata verso San Niccolò (altra zona a sud del paese), la Basilica di San Domenico (la chiesa che conserva le reliquie e la testa di Santa Caterina) e naturalmente le strade interne che portano da quest’ultima verso il centro. Perditi in centro, non te ne pentirai.

Scopri di Più: Cosa Fare all’Elba in Una Settimana

  • Il centro storico di Pienza
Siti UNESCO in Toscana Centro Storico di Pienza
Foto di Jocke Wulcan

Non lontano da Siena questo è tra i siti UNESCO in Toscana quello che suggerisce l’accoppiata storia e cibo. Dire Pienza vuol dire formaggio o meglio: pecorino. Naturalmente troverai diversi luoghi in cui degustare uno dei più famosi prodotti toscani. Le piccole vie del centro ti faranno respirare aria di Toscana, da tutti i pori 😀

  • Il centro storico di San Gimignano
Foto di Antonia Felipe

Le torri, ma anche le piccole botteghe sono un breve, ma decisamente meritevole, passaggio. Una pausa consigliata tra la visita di Firenze, Siena ecco.

  • Piazza del Duomo di Pisa
Siti UNESCO in Toscana Piazza del Duomo di Pisa
Foto di Goh Rhy Yan

Anche Pisa, come Firenze, non ha bisogno di descrizioni particolari. Non fermarti però alla piazza del Duomo, ma vai in centro, ci sono diversi altri luoghi da scoprire. Un esempio su tutti: Chiesa di Santa Maria della Spina è una caratteristica chiesa proprio sul lungarno, ricca di storia, particolare.

  • le ville e i giardini medicei
Foto di Toscana Patrimonio Mondiale

Forse tra i siti che sono meno conosciuti anche a causa della loro ubiquità: sono diverse le ville inserite come siti UNESCO in Toscana e sparse in diverse aree. Si tratta di 12 ville e due giardini simbolo della presenza della famiglia medici nella regione. Ecco la lista completa: Villa di Careggi, Villa di Castello, Villa della Petraia, Giardino di Boboli, Villa del Poggio Imperiale a Firenze, Villa di Cafaggiolo a Barberino di Mugello, Villa de Il Trebbio a San Piero a Sieve, Villa Medici di Fiesole, Villa di Cerreto Guidi, Giardino di Pratolino a Vaglia, Villa di Poggio a Caiano, Villa di Artimino a Carmignano, Palazzo di Seravezza, Villa La Magia a Quarrata.

  • la Val d’Orcia
Siti UNESCO in Toscana la Val d'Orcia
Foto di Kristof Van Rentergem

Abbiamo lasciato per ultima la Val d’Orcia vuoi per la sua fama, vuoi anche per la sua caratteristica. Non ci sono paesi da scoprire qui, ma è la natura, sono i colori, l’atmosfera a farla da padrona. Aprile, maggio o settembre e ottobre sono i mesi che consigliamo per una visita tra le colline più dolci, morbide, colorate, belle della Toscana.

No comments
Siti UNESCO in Toscana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.