Ricetta dell’Elba: il Polpo Lesso

Fino ad ora vi abbiamo illustrato alcune tra le ricette tipiche dell’isola d’Elba, come lo Stoccafisso alla Riese, la Schiaccia Briaca o la Schiacciunta, tutte deliziose anche se richiedono un po’ di tempo e pazienza nella preparazione.

Oggi, invece, vi proponiamo una ricetta intramontabile che per l’elbano è diventata quasi un rito, un po’ per la sua semplicità e un po’ per la sua bontà. Stiamo parlando del polpo lesso dell’Elba.

Polpo lesso ricetta tipica dell'Elba. Polpo Lesso Elba

Attenzione però, seppur gli ingredienti siano pochi e il procedimento sembri molto semplice, le difficoltà attendono dietro l’angolo.

Sì, perché il polpo va saputo domare, e il raggiungimento di un ottimo risultato diventa quasi una sfida, un’impresa.  

Spesso nascono discussioni sul metodo di preparazione: c’è chi aggiunge i tappi di sughero nell’acqua a bollore, c’è chi ci mette l’alloro, c’è addirittura chi preferisce spellarlo. Orrore!!!

Il polpo lesso, come dice il nome, va solo lessato, senza aggiungere troppi fronzoli. Lo scopo è quello di sentire il sapore del mare, di mangiare un polpo croccante ma non troppo e soprattutto assicurarsi che non si spelli!

Non sono necessari ulteriori condimenti, perché già il mare rilascia il sapore più deciso.

Non c’è turista, forestiero che, una volta sbarcato all’Elba, non assaggi il polpo lesso dell’Elba. In passato, nelle vicinanze delle mescite di vino si trovavano i famosi polpai che vendevano il polpo lesso appena cotto e pronto da servire. Oggi all’isola d’Elba, ne troviamo solo uno, rimodernato e molto in voga anche nelle serate elbane.

Il “Polpaio” oltre a servire la famosa “granfia” (come dicono gli elbani) di polpo lesso, prepara anche ottimi panini e fritture, tutte a base di polpo ovviamente!

Il Polpaio Elba Polpo Lesso Elba

A Portoferraio si serve alla “forchetta”, ossia si infilzano i tentacoli con una forchetta e si mangia senza aggiungere alcun condimento, deve sapere di mare!

Dopo avervi raccontato un po’ di storia e di avervi illustrato alcune nozioni essenziali, credo sia arrivato il momento di svelarvi la tanto agognata ricetta del polpo lesso dell’Elba.

  • Polpo
  • Sale
  • Peperoncino (altrimenti detto all’elbana, zenzero)
Il polpo lesso Elba ingredienti

Vi stupisce che siano così pochi? Vi assicuro che il punto fondamentale non sono tanto gli ingredienti, quanto la preparazione.

Prima di cuocere il polpo è necessario fargli fare una breve frollatura. Alcuni lo lasciano appeso una notte a rilassarsi, altri lo tengono in congelatore per un giorno.

Prendere una pentola e riempirla d’acqua, portare ad ebollizione e aggiungere sale e peperoncino q.b.

Il sale deve essere tre volte la dose usata per la pasta. Mia mamma dice sempre che aggiunge all’acqua 6 pugnetti di sale.

Tuffare il polpo nell’acqua bollente per tre volte con l’aiuto di un forchettone e ritirarlo subito prima di immergerlo completamente.

Polpo Lesso Elba a bollire

Coprire la pentola e lasciarlo cuocere per 20/30 minuti, dipende dalla grandezza del polpo.

Spegnere il fuoco e lasciare riposare il polpo nella sua acqua, almeno per un’ora. Alcuni lo lasciano 15 o 20 minuti. Io lo lascio più a lungo.

Si può servire ancora caldo, infilzando la forchetta nel polpo e tagliando i tentacoli, oppure tagliarlo a pezzetti, sia tentacoli che il corpo e servirlo su un vassoio.

Polpo Lesso Elba in piatto

Il polpo lesso si condisce con la sua acqua di cottura, lasciando che il sapore del mare sia predominante, oppure a piacimento anche con olio, limone e prezzemolo.

In ogni caso chi lo assaggia la prima volta difficilmente rinuncerà a questo piatto e speriamo che la nostra ricetta vi aiuti a prepararlo anche a casa!

Polpo Lesso Elba cuore

No comments
Ricetta dell’Elba: il Polpo Lesso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.