Festa dell’Uva a Capoliveri

Foto credits: Alessandro Beneforti.

La Festa dell’Uva a Capoliveri è più di un evento, una manifestazione, un incontro. Parte integrante della storia di Capoliveri, la festa dell’Uva si ripete ogni anno all’inizio di ottobre e, di solito, non manca mai di dare spettacolo.

Già perché ad aggiudicare il Bacco, la statua del famoso dio romano, sarà una giuria che l’ultimo giorno avrà a disposizione, rione per rione, l’intero paese allo scopo di valutare tutti i dettagli curati dai singoli gruppi al lavoro dal venerdì precedente.

Vengono dati due giorni quindi ai singoli quartieri per attrezzarsi, addobbare, curare ogni angolo di strada e influenzare positivamente la valutazione della giuria.

La Festa dell’Uva a Capoliveri: il programma

Venerdì 4 Ottobre la Statua del Bacco viene posizionata in piazza e a partire dalle 19:00 prenderanno il via i festeggiamenti con le gare fra i rioni che avranno inizio con i “Giochi della Vendemmia” dedicati ai ragazzi.

Sabato 5 Ottobre alle 18,30 sarà celebrata la Santa Messa nella Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Assunta e si ripeterà il rito della Benedizione degli Stendardi in rappresentanza di Torre, Baluardo, Fosso e Fortezza. Alle 19,00 apertura degli stand enogastronomici, con la partecipazione dei produttori vitivinicoli dell’Isola d’Elba.

Alle 20,00 la Giuria gastronomica composta da membri dell’ “Accademia Italiana della Cucina” sarà presentata al pubblico e avverrà la sfida con degustazione del “piatto tipico” preparato da ciascuno dei quattro Rioni. Il piatto migliore vincerà questa sfida.

Domenica 6 Ottobre il giorno più atteso della manifestazione. La festa avrà inizio a partire dalle 10,00 con musica e intrattenimento e l’apertura del corteo storico con l’associazione culturale “Tercio de Longone” e gli arcieri “Archi del Grande Falco” cui seguirà l’ingresso in piazza Matteotti dei quattro rioni con le rappresentazioni storiche. A seguire, dunque, l’apertura al pubblico dei rioni che metteranno in scena, negli angoli più tipici del borgo, le loro rappresentazioni, dando a tutti la possibilità di divertirsi e degustare le prelibatezze preparate con cura in tutto il paese. Infine la proclamazione del vincitore con l’aggiudicazione del Bacco e festa e divertimento per tutti fino a tarda notte.

Foto credits: Alessandro Beneforti.

La Festa dell’Uva a Capoliveri: come funziona

Sono quattro i rioni a competere per vincere il Bacco (il premio con le sembianze del famoso Dio romano): Torre, Baluardo, Fosso e Fortezza.

I rioni vengono giudicati sulla base delle loro prestazioni durante le gare (tipo far rotolare botti di vino giù da una discesa con la vittoria di chi arriva primo), ma anche sulla rappresentazione scenografica che questi riescono a dare. Ciascun rione infatti riproduce il tema dell’edizione con costumi e ambientazioni create ad hoc, ogni anno.

La giuria quindi, composta da personalità locali, ha il compito di valutare i diversi aspetti con cui i rioni partecipano alla competizione.

Condividi:
No comments
Festa dell’Uva a Capoliveri

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.