La Festa dell’Innamorata a Capoliveri

Lorenzo e Maria come Giulietta e Romeo. Parliamo sempre di innamorati e di gesti d’amore, ma il contesto è diverso: stiamo parlando infatti dell’isola d’Elba, di una particolare spiaggia che, adesso, si chiama appunto Innamorata, ultima di una serie di calette nel comune di Capoliveri e che ospita la Festa dell’Innamorata.

Il suo antico nome però era “Cala de lo Fero”, facile immaginare perché: Capoliveri era uno dei poli minerari insieme a Rio Marina attivo fino agli anni ’80. Cala de Fero dicevamo si è trasformata in Innamorata proprio grazie a Lorenzo e Maria, o meglio grazie alla leggenda che li vede protagonisti.

Pare infatti che i due, non potendosi sposare perché appartenenti a due classi sociali troppo distanti, avessero organizzato un matrimonio clandestino, interrotto dall’arrivo dei pirati che rapirono Lorenzo mentre aspettava la sua morosa.

Maria, comprendendo la gravità della situazione, realizzando che non avrebbe più rivisto Lorenzo, decise per l’ultimo gesto d’amore possibile: il sacrificio estremo. Si gettò così da uno scoglio, tuffandosi in mare e lasciandosi morire. Il corpo della giovane non venne mai ritrovato, mentre il suo scialle sì. Lo scialle, in dialetto locale “Ciarpa”, fu l’unico testimone rimasto dell’accaduto.

Qui si ferma la leggenda, ma il suo racconto venne tramandato fino a raggiungere le orecchie di Domingo Cardenas, nobile spagnolo giunto all’Elba dopo la fuga dalla sua Spagna a metà del XVII° secolo, il quale decise di rendere omaggio alla leggenda promettendo così di posizionare mille candele, accese ogni anno durante la notte del 14 luglio: giorno in cui il nobile spagnolo vide i fantasmi dei due giovani innamorati.

Fin qui leggenda e storia si fondono fino a arrivare ai giorni nostri, quando, da oltre 30 anni, la volontà di Don Domingo di mantenere viva la leggenda è praticamente legge. Così ogni 14 luglio la sabbia fina della spiaggia dell’Innamorata si trasforma nella scenografia naturale perfetta per le mille candele, i giochi di fuoco e la rievocazione storica di quegli anni per dare vita appunto alla Festa dell’Innamorata di Capoliveri

La festa arriva dopo un altro appuntamento tra storia e tradizione che è la Festa dell’Uva che si tiene sempre a Capoliveri solitamente a fine settembre inizio ottobre, quando arriva il momento migliore per la vendemmia.

Share:
No comments
La Festa dell’Innamorata a Capoliveri

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.